Costruzioni Edili Carini Jonata

 

Operando da più di 15 anni sull’intero territorio provinciale sia per nuove costruzioni che per ristrutturazioni e restauri abbiamo acquisito un’esperienza tale che ci ha permesso di migliorare la tecnica nello svolgere lavori di ottima qualità in tempi brevi, senza tralasciare la cura e l’attenzione ai dettagli e alle finiture

 

ESEGUIAMO
• Nuove costruzioni ville e appartamenti conto terzi
• Ristrutturazioni in genere (per poter usufruire delle agevolazioni / detrazioni fiscali fino al 50% sulle ristrutturazioni edilizie)
• Restauri di ogni genere: nicchie a vista, abbaini, chiese, stalle, case rurali
• Risanamento opere: coperture, zoccolature, impermeabilizzazione terrazze
• Bonifica amianto con smaltimento e rifacimento di qualsiasi copertura
• Manutenzione ordinaria e straordinaria anche su condomini
• Scavi e movimento terra, muri di sostegno, piazzali, canali, linee anti incendio e antifurto
• Demolizioni con martello pneumatico su mini escavatore
• Lavori di muratura a vista (specializzato in sasso e mattoni)
• Vendite di lotti edificabili, ville, poderi agricoli

RESTAURO DI UN CASTELLO IN SASSI CON DUE TORRI E NUOVA COSTRUZIONE DI UN BORGO MEDIOEVALE CON PISCINA, PORTICI E GARAGE

I vostri sogni con la nostra esperienza diventeranno realtà

A voi le idee a noi la capacità di realizzarle in tempi brevi

Dalla progettazione alla realizzazione teniamo d’occhio il risparmio

%

di agevolazione sulle spese effettuate per ristrutturazioni edilizie

%

di agevolazione sulle spese effettuate fino al 31 dicembre 2016

ECOBONUS 2016

Seppure con alcuni ritocchi, la nuova manovra del governo Renzi prevede il rinnovo per il 2016 delle detrazioni fiscali Irpef e Ires per gli interventi di riqualificazione energetica, i cosiddetti ecobonus, compresi schermature solari esterne degli edifici e per gli impianti di climatizzazione invernale con generatori di calore alimentati da biomasse combustibili, e gli interventi antisismici qualificati.
Secondo la prima stesura del documento, ora all’attenzione del parlamento per essere emendato, i contribuenti possono usufruire di un’agevolazione pari al 65% delle spese effettuate fino al 31 dicembre 2016 che si affianca a quella del 50% sulle ristrutturazioni edilizie.
Più nel dettaglio, gli interventi coperti sono quelli per la riduzione del fabbisogno energetico per il riscaldamento, per il miglioramento termico dell’edificio ovvero coibentazioni, pavimenti, finestre, quelli per l’installazione di pannelli solari, quelli per la sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale.
Condizione indispensabile è l’esecuzione di interventi su unità immobiliari esistenti, qualunque sia la categoria catastale. Sono ammessi all’agevolazione sia le persone fisiche che gli enti pubblici e privati che non svolgono attività commerciale.
Se dovessero essere confermate anche per i prossimi 12 mesi, la detrazione andrà distribuita in dieci rate annuali di pari importo, senza l’obbligo di indicare separatamente il costo della manodopera nella fattura emessa dall’impresa esecutrice dei lavori così come quello di presentazione dell’attestato di certificazione energetica per la sostituzione di finestre, per l’installazione dei pannelli solari e per la sostituzione di impianti di climatizzazione invernale.
Sarà invece necessario comunicare all’Agenzia delle Entrate, sul cui sito è disponibile la guida alle agevolazioni fiscali per il risparmio energetico, l’eventuale prosecuzione dei lavori oltre un periodo d’imposta.

Per informazioni e preventivi compilare il form sottostante e risolvere il CAPTCHA

12 + 10 =